HONEGGER JOURNAL

EVENTI, MERCATI, INTERNAZIONALIZZAZIONE

PROGRAMMI PER L'AUTUNNO: LE FIERE DI MESSE DÜSSELDORF RIPARTONO

Ingresso Messe Düsseldorf Foto: Messe Düsseldorf/Tillmann
Settembre coincide con un importante momento di ripresa delle attività lavorative, in questo particolare periodo più che mai. Presso Messe Düsseldorf sono in programma una serie di fiere internazionali in autunno, e il numero di espositori registrati alle diverse manifestazioni è in aumento. Da qui a gennaio 2022 sono infatti in previsione cinque grandi eventi: Caravan Salon (in corso tutt’ora), A+A (26/29 ottobre), MEDICA e COMPAMED (15/18 novembre), boot (22/30 gennaio 2022).

CARAVAN SALON, PRIMA FIERA IN PRESENZA DEL 2021


Dopo una lunga pausa dovuta alla pandemia di Coronavirus, Messe Düsseldorf ha ripreso con gli eventi in presenza. Il primo è Caravan Salon Düsseldorf, che celebra nel 2021 la sua 60^ edizione: la fiera leader a livello internazionale per i settori di camper, caravan e turismo mobile all’aria aperta conta quest’anno 645 espositori provenienti da tutto il mondo, disposti in 13 padiglioni della fiera e in alcune sue aree esterne. Tutti gli eventi vengono sapientemente integrati con iniziative in formato digitale, sviluppati sotto un’unica parola chiave: “Hybrid Fair”. Questo è stato appositamente pensato per coloro che ancora hanno limitazioni nei viaggi, per garantire loro una partecipazione diretta, seppur virtuale, durante gli orari di svolgimento della fiera. Messe Düsseldorf riesce così a creare delle piattaforme di comunicazione ed informazione, attraverso cui le diverse comunità di business possono essere attive 365 giorni all’anno, senza dover aspettare i giorni di manifestazione in presenza.

QUALI BENEFICI ECONOMICI GENERA UNA FIERA?


Non bisogna poi dimenticarsi che le fiere non sono eventi a sé, ma generano tutta una serie di benefici per le città in cui si svolgono, assicurando in primis posti di lavoro. Wolfram N. Diener, amministratore delegato di Messe Düsseldorf, si mostra ottimista in previsione dell’autunno: “L’aumento nel numero degli espositori e dello spazio richiesto della prima fiera in presenza (Caravan Salon Düsseldorf) è un segnale inequivocabile che stiamo procedendo nella direzione giusta, verso la conferma di tutte le prossime manifestazioni nel nostro comprensorio. I clienti necessitano degli eventi, e l’alto livello di vaccinazioni ci fa ben sperare per una solida presenza di espositori e visitatori”. Parole che trovano conferma anche per Jörn Holtmeier, amministratore delegato di AUMA, l’associazione dell’industria fieristica tedesca, che sottolinea l’importanza del settore in ambito economico. Secondo uno studio dell’istituto Ifo di Monaco infatti, le attività fieristiche e congressuali di Düsseldorf generano in tutta la Germania un fatturato annuo di 2,98 miliardi di euro.

LE FIERE ALL’ESTERO


Gli agenti stranieri di Messe Düsseldorf, tra cui Honegger Gaspare in esclusiva sul territorio italiano, giocano un ruolo cruciale nella promozione delle fiere della città tedesca nel proprio Paese: si stima infatti che la percentuale di espositori stranieri partecipanti alle fiere di Düsseldorf rappresenti oltre il 70% (dato ovviamente pre-pandemia, 2019). Tale importanza verrà ribadita in occasione dei prossimi appuntamenti autunnali.
Anche le attività all’estero di Messe Düsseldorf stanno tutt’ora vivendo un momento di ripresa, soprattutto in Cina e Russia. Nel Paese asiatico infatti nel 2021 sono in programma 9 eventi, tra cui CHINAPLAS, CIOSH e All in CARAVANING che si sono già svolte con successo. Parallelamente, anche la Messe Düsseldorf Moscow ha avviato la sua attività già da febbraio con CPM – Collection Première Moscow (che si sta ripetendo in questi giorni con la sua versione P/E 2022 e ha registrato +18% nel numero degli espositori), NEFTEGAZ ad aprile e altre, per un totale di 12 eventi tra propri e congiunti.

QUALE SARÀ IL FUTURO DELLE FIERE?


Mentre gli affari si stanno lentamente riprendendo in tutto il mondo, Messe Düsseldorf guarda già al futuro con un importante piano di sviluppo business grazie ad un nuovo orientamento strategico. Per rimanere rilevanti nel panorama fieristico è necessario svilupparsi in modo innovativo. La pandemia ha agito infatti come acceleratore su certe tematiche, ragion per cui Messe Düsseldorf si concentrerà in futuro su diverse aree: sviluppo del business globale, di nuovi temi e servizi fieristici, rafforzamento delle vendite e ovviamente la trasformazione digitale.

QUALI SONO I PROSSIMI EVENTI A CALENDARIO?


Sono numerosi gli appuntamenti fieristici fissati a calendario per i prossimi mesi. Messe Düsseldorf ha un programma fitto di manifestazioni che attireranno numerosi visitatori ed espositori appartenenti a diversi settori.
La prima fiera a ripartire in presenza è CARAVAN SALON, durante la quale le persone hanno finalmente la possibilità di fare rete e incontrare i maggiori player del caravaning. Un ulteriore vantaggio di questa manifestazione sta nel fatto che essa è aperta anche al cliente finale, con scambi e interazioni dirette che vengono particolarmente apprezzate dagli espositori. Ad ottobre invece, appuntamento confermato per A+A, fiera sulla sicurezza e la salute sul posto di lavoro. Questa tematica è oggi più attuale che mai, per cui si rende fondamentale offrire una piattaforma di incontro e discussione al proposito. A novembre a riunirsi presso Messe Düsseldorf saranno gli esperti e i professionisti del settore medicale: MEDICA e COMPAMED riprendono in presenza dal 15 al 18 novembre con un concetto ibrido, fatto di fiera in presenza ed iniziative in digitale. Se da un lato infatti gli eventi virtuali possono aiutare a generare contatti interessanti, lo scambio personale e il contatto diretto con le persone rimangono lo strumento fondamentale per avviare qualsiasi tipologia di business. Trattative, processi e prodotti hanno infatti bisogno di un riscontro concreto, di un dibattito e spiegazioni chiare date al momento.
Se il 2021 si concluderà con questi importanti appuntamenti, non da meno sarà l’inizio del 2022 con boot (22/30 gennaio 2022), che tradizionalmente darà il via alla stagione fieristica in generale e della nautica in particolare. Dopo l’edizione saltata del 2021, la prossima è attesa con trepidazione non solo dai produttori di barche, gommoni e yacht, ma anche da chi promuove sport acquatici e turismo marittimo.

“Face to face” rimane quindi la migliore forma di comunicazione con i clienti di qualsiasi settore, e noi in qualità di rappresentanti per Messe Düsseldorf non vediamo l’ora di tutti questi appuntamenti autunnali!
CONDIVIDI

Commenti