HONEGGER JOURNAL

EVENTI, MERCATI, INTERNAZIONALIZZAZIONE

BOOT 2018: NON SOLO YACHT E BARCHE A VELA IN FIERA

boot Düsseldorf Cranchi yacht Foto: Messe Düsseldorf/ctillmann

Boot 2018, com’è andata la fiera dedicata ai settori nautico e marittimo di Düsseldorf? L’evento ha registrato numeri da record, senza precedenti rispetto alle scorse edizioni: 1.923 espositori da 68 Paesi, 220.000 metri quadri di esposizione e 247.000 visitatori (nel 2017 se ne erano registrati 245.000). Yacht, barche a vela, accessori per la nautica e sport acquatici: il boot è stato questo e molto altro, con alcune novità introdotte per l'edizione che hanno attirato l’interesse di addetti ai lavori e non solo. Ecco com’è andata la fiera.

SEMPRE PIÙ VISITATORI AL BOOT DI DÜSSELDORF


Il boot di Düsseldorf ha confermato ancora una volta la sua posizione da leader nel settore nautico indoor, portando visitatori da oltre 90 Paesi: tra i principali, Paesi Bassi, Belgio, Svizzera, Italia, Austria e Francia; per quanto riguarda gli Stati extra europei, USA, Cina e Australia tra le maggiori presenze in termini di visitatori. Un altro dato significativo da analizzare è quello anagrafico: Petros Michelidakis, direttore del boot, ha notato come ci sia stato un grande cambio di generazione, e come i visitatori siano sempre più giovani. Ciò significa che anche il loro potere d’acquisto sarà destinato ad aumentare. Da un lato, la fiera ha deciso di mantenere le linee guida classiche di svolgimento della manifestazione, aggiungendo però alcuni elementi che di grande interesse per il pubblico: il “Beach World” con la sua piscina, e la “WAVE”, l’onda che ha costituito un punto di riferimento per tutti gli sportivi che si sono dati appuntamento al boot.

IL SUCCESSO DEGLI SPORT ACQUATICI


Grande interesse quindi per l’area dedicata agli sport acquatici: Jürgen Tracht, direttore della German Association of the Water Sports Industry, dichiara che il settore gode di ottima salute e di un interesse in crescita da parte dei più giovani; anche i produttori prevedono un aumento delle vendite. Novità dell’edizione 2018 del boot, “Beach World” e “WAVE”, visitati da numerosi atleti professionisti tra cui il surfista Robby Naish nel primo weekend della fiera. Tutto il pubblico ha mostrato grande entusiasmo per questa iniziativa.

NON SOLO YACHT AL BOOT


Il padiglione 6, dedicato agli yacht di lusso, è stato di gran lunga il più visitato. Le tendenze principali che sono emerse riguardano la ricerca di accessori e design tecnologici, sofisticati, di alto livello. Anche qui, i buyer sono più giovani rispetto a qualche anno fa: i produttori ipotizzano un aumento dei loro affari durante l’anno in corso.
Non si parla solo di sport acquatici e yacht: il boot è anche barche a vela, immersioni e subacquea e turismo marittimo. Gli ultimi ritrovati della tecnologia, unitamente alle mute, agli orologi e ad altri accessori tecnici per le attività subacquee sono stati approvati dagli esperti del settore, che hanno avuto anche l’opportunità di provarli in loco. Le case galleggianti e le destinazioni marittime sono state un altro punto di grande interesse: per la prima volta in fiera, nel padiglione 14 si è potuto prendere parte ad un forum dedicato a crociere, viaggi, soggiorni in case galleggianti e crociere.

La prossima edizione del boot Düsseldorf si terrà dal 19 al 27 gennaio 2019: siete già pronti per salpare?

Fonte: www.boat-duesseldorf.com
CONDIVIDI

Commenti